Skip to main content

Avertissement

Ce site est en construction. Son contenu va croître progressivement au fil du temps. Vos remarques nous intéressent !

All'illustrissimo signor mio padrone colendissimo,
il signor Presidente di Thou
in Pariggi

Illustre signor,

A grand'honor m'ho attribuito che Vostra Signoria illustrissima m'habbia riputato degno di ricevere un esemplare dell'Historia sua2. Il che, sì come eccede ogni merito mio, così mi obliga a perpetua memoria. Ella poteva collocare questa gratia in persona più meritevole, ma in chi con maggior affetto di gratitudine riconosca il beneficio, non già. Ho fino al presente avidamente letto li X primi libri, portato dall'ardore d'intendere particolari de quali, nelle tenebre di queste reggioni, non ci è cognitione alcuna. Veggo molto chiaro che se bene ella s'ha proposto per scopo principale la verità et la libertà di esprimerla senza odio et timore, che sono li più contrarij affetti a chi professa l'historia, nello stile ancora et nelle altre conditioni di buon historico ha pareggiato li gran scrittori latini. Il che dico tanto lontano dall'adulatione, quanto veggo lei abhorrente da questo vicio. Et gliene do segno manifesto, mandandoli qui allegata copia di due epitaphij per delucidatione d'un particolare scritto a fogli 4203. La fatica sua, senza dubio utilissima a tutte le provincie christiane, sarà ancora dall'altri riconosciuta; faccia Dio che l'Italia vogli esser degna di goderne li frutti.
Resta, illustrissimo signore mio, ch'io supplichi Vostra Signoria illustrissima continuare in honorarmi col titolo di scrittor suo et farmi degno delli suoi commandamenti, che io per fin di questa con ogni humiltà le bascio la mano.
Di Vinetia, il 23 marzo 1604
Di Vostra Signoria illustrissima

Devotissimo servitore
Fra Paulo di Vinetia

 

 

1. Le nom et la signature du copiste, Pierre *Dupuy, apparaissent sur la page de titre du manusrit.
2. Jacques-Auguste *De Thou, ▪Historia sui temporis ab 1543 … ad 1607, pars prima, Parisiis, apud viduam Mamerti Patissonii, 1604 ; Parisii, Ambrosius et Hieronymus Drouart, 1604, 2 volumes. La seconde partie est parue en 1606, chez Ambroise et Jérôme Drouart, en un volume in-folio.
3. A la page 420 de son ▪Historia citée par Sarpi, Jacques-Auguste de Thou a confondu le doge Francesco Donà avec le doge Francesco Venier. Afin de corriger cette erreur, Sarpi lui fait parvenir les épitaphes des deux personnages, voir Manlio Busnelli, « Les relations de fra Paolo Sarpi et du Président de Thou », in Etudes sur fra Paolo Sarpi, Genève, Slatkine, 1986, p. 3-57.
texte_alternatif
TypeCopie
Scripteur

Pierre Dupuy1

Chiffrementnon chiffrée
Signature

fra Paulo di Vinetia

Lieu

de Venise.

Source

BnF, Dupuy 111, f. 60r-v.

Editions précédentes
  • M. Busnelli, 1986, p. 6-8.