Skip to main content

Avertissement

Ce site est en construction. Son contenu va croître progressivement au fil du temps. Vos remarques nous intéressent !

Al molto reverendo signor colendissimo
Il padre maestro Paulo da Venetia, theologo della serenissima Republica.
Venetia

Molto reverendo signor mio colendissimo
I motivi di Francia hanno messo qui grandissima curiosità delle cose di quel regno1. Si fa una levata di sei mille Svizzeri et Grisoni che si sollecita con ogni diligenza, si è fatto perciò una dieta a Solutorno2 et vi è comparso uno che dice esser mandato da i signori retirati di corte per far uffitio che non si desse leva di gente o che ne fusse conceduta anco ad essi. È stato fatto metter prigione dall'ambasciator di Francia, si dice gli si habbiano trovate lettere finte con le sottoscrittioni della regina et di *Villeroi et quelle altre che si confermano nelle lettere ordinarie del re che dicono non haver per il servitio del regno bisogno di gente. Si è veduto una mano di capitoli contenenti i gravami et pregiuditij che pretendono questi signori al regno: mettono tra le altre l'haver dato in Chiavenna disgusto a' Cornelesi3, si amplifica la dissipatione del danaro raccolto dal fu re, il dar i carichi prencipali a gente indegne et simili.
Intendo che a Friborgo si sia fatto un vescovo di Losana il che da disgusto a Bernesi che sia andato a pigliar quel titolo. Non so se anco sia fatto per levar quei contorni dalla giurisditione spirituale di Sion, col qual paese i cantoni catholici hanno fatto questo, doppo la creatione del presente vescovo.
Non so se habbia dato aviso a Vostra Signoria molto reverenda, che è succeduto anco ieri in Vallesi, che per scandello4 siano stati fatti giustitiare alcuni frati et, secondo il costume del paese, lasciati appesi alle forche, di che si sono venuti a dolere i Cinque Cantoni, et riprendendoli dell'operato gli hanno precati almeno a distaccarli, ma essi gli hanno risposto che non ne volevano far altro et che, se così si sentivano di doverlo fare, che andassero a farlo.
Ho veduto avisi di Germania che dicono il duca di Witenberg haver operato che il duca di Brunsvic et di Lussemburgo si uniscano con gli altri dell'unione5. Hora qui si intende il re di Danimarca molto contrario ad Holandesi: mi sarebbe caro l'haver qualche aviso quello che faccia.
Ho veduto una lettera scritta con queste parole delle quali intendo la narratione ma non il misterio, né le cause: Abbas Auldensis inosservatu et subita morte obijt et successit decanus qui eodem die quo electus est et ipse obijt. Contens firma est [ill]chunque accepisse catolichum jesuiticum.
Et a Vostra Signoria molto reverenda bacio affettuosamente le mani.
Di Zurigo, lì 3 marzo 1614
Di Vostra Signoria molto reverenda

affettuosissimo servitore
Gregorio *Barbarigo

 

 

 

1. Gregorio *Barbarigo fait référence aux mouvements animés par *Condé et les princes mécontents contre la régente.
2. Soluthurn, est une bourgade au nord de Berne, capitale du Canton homonyme.
3. Non identifiés.
4. Scandello pour scandalo.
5. Voir Notices historiques : la ligue de •Halle.
texte_alternatif
TypeAutographe
Chiffrementnon chiffrée
Signature

Gregorio Barbarigo

Lieu

Zurich

Source

ASV, Consultori in iure 453, f. 202-203r.

Editions précédentes
  • Inédit